Resti presente

Mentre scrivo, il 26 maggio, è il compleanno di una persona cara che ci ha preceduto nell’altrove, troppo presto e senza avvisare. Recupero un pensiero di cinque anni fa, a dolore ancora caldo, quando non riuscivo a mettere il suo nome nel passato. In questi anni ne ho avuto la conferma: se si è amato, tutto resta presente. Oggi è il suo compleanno.

Ogni tanto arriva. Ogni tanto sgomita fuori dalla calca dei pensieri il bisogno di ricordarti – non tanto nella tua identità complessiva, quanto nel tuo essere corpo.

Cerco nella mia mente il suono della tua risata, delineo nella tela delle palpebre i lineamenti del tuo viso… Devo ritrovarti nella memoria dei miei cinque sensi.
Non mi interessa ricordare le nostre conversazioni, ciò che hai fatto, le tue idee. Sono altre le cose che ho paura di dimenticare: il ritmo della tua andatura, l’intensità del tuo abbraccio, la lunghezza del tuo “no” usato come intercalare.
Già le sto dimenticando. E mi sento colpevole, rimpiango di non aver fatto quell’ultimo viaggio, quello in cui avrei potuto rivederti per l’ultima volta. L’ultima festa.
Ora è più di un anno che non ci vediamo. “Vediamo”? Suona male: che tempo dovrei usare? Non lo so. Questo presente mi spinge al futuro, ma è nel passato che ti cerco, invano.
Dove sei?

A morte é a curva da estrada,
Morrer é só não ser visto.
Se escuto, eu te oiço a passada
Existir como eu existo.

A terra é feita de céu.
A mentira não tem ninho.
Nunca ninguém se perdeu.
Tudo é verdade e caminho.

Fernando Pessoa

La morte è la curva della strada,
morire è solo non essere visto.
Se ascolto, odo il tuo passo
esistere come io esisto.

La terra è fatta di cielo.
La menzogna non ha nido.
Mai nessuno s’è perduto.
Tutto è verità e cammino.

(Da “Poesie Scelte” a cura di Luigi Panarese, Passigli Editori 2006)

11 pensieri riguardo “Resti presente

  1. Le emozioni umane sono comuni nell’esistenza di tanti, non si spiegherebbe altrimenti l’apprezzamento universale di stimoli esterni.
    Ci sono parole, suoni, che ricamate insieme risvegliano emozioni intime.
    Sembrano magie ma non sono altro che alchimie che forse la tua giovane età non conosce, o non adopera.

    Piace a 1 persona

  2. Che bello leggere le tue parole oggi.
    Perché oggi? Oggi ho ritrovato qualcuno che avevo avuto paura di perdere per sempre dopo averlo ritrovato in un intervallo delle pause della vita. Che emozioni forti che hai svegliato.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...