Il re del cortile

Il re del cortile era l’annaffiatoio azzurro. Marta lo immaginava come un elefante sorridente e colorato, nei suoi disegni di bambina. La proboscide affusolata, le orecchie grandi e le zampe cilindriche. Il suo lavoro era il più magico e importante di tutti: dava da bere ai fiori, alle azalee e ai gerani della mamma, dava loro la vita nel torrido agosto milanese.

Continua a leggere “Il re del cortile”